Amoris Laetitia: il cammino della nostra famiglia.

Le famiglie dell’Associazione La Pietra Scartata e del movimento Ai.Bi. Amici dei Bambini si riuniscono oggi ad Assisi per l’annuale Incontro di Spiritualità, quest’anno dedicato al tema “Amoris Laetitia: il cammino della nostra famiglia”. Come di consueto l’appuntamento, particolarmente dedicato alle famiglie dei coordinatori regionali e locali dei due enti, è comunque aperto a tutte le famiglie adottive e affidatarie desiderose di partecipare.

Il tema proposto per l’incontro di quest’anno intende riprendere l’esortazione apostolica post sinodale di Papa Francesco Amoris Laetitia, per esplorare in modo particolare alcune sue parti, attraversando il cammino delle famiglie, dall’esperienza del fidanzamento a quella della genitorialità sino alla custodia e cura dei tanto amati nipoti.

Le famiglie raggiungeranno oggi 1 novembre 2018 Assisi da tutta Italia per iniziare l’incontro con la preghiera dei Vespri presso la Cappella del Crocifisso della Basilica di Santa Chiara.

Nel corso della giornata di domani, 2 novembre 2018, sono previsti due momenti di approfondimento, riflessione e condivisione; la lettura critica e meditata di alcuni capitoli dell’esortazione apostolica sarà sempre introdotta da una relazione curata da don Massimiliano Sabbadini, consigliere spirituale de La Pietra Scartata per l’Arcidiocesi di Milano: al mattino verrà proposta la riflessione sul tema “Sposi sempre: non c’è età per non essere sempre innamorati”, con la ripresa del capitolo IV di Amoris Laetitia (l’amore nel matrimonio) e col contributo della testimonianza dei coniugi Cristina e Paolo Pellini; nel pomeriggio, dopo aver ripreso il capitolo V (l’amore che diventa fecondo), con la testimonianza di Maria Teresa e Sergio Bertoldo sarà affrontato il temaGenitori sempre: non si smette mai di essere madri e padri”.

Un terzo momento dedicato ad Amoris Laetitia è previsto nella mattinata di sabato 3 novembre. Dopo l’introduzione di don Massimiliano Sabbadini al capitolo VII (rafforzare l’educazione dei figli), sarà la testimonianza di Lucia e Luigi D’Antonio ad inaugurare il confronto e la condivisione sul tema “Educatori sempre: non si può non lasciare qualcosa di noi stessi”.

La presenza di don Massimiliano durante i giorni dell’incontro assicurerà la quotidiana celebrazione eucaristica e la possibilità di accostare il sacramento della penitenza e della riconciliazione; durante la scansione delle giornate saranno proposte le preghiere della liturgia delle ore mentre un’adorazione eucaristica è programmata per la sera di venerdì 2 novembre (l’adorazione e la preghiera proseguiranno, alternando la presenza delle famiglie con il Signore Gesù Eucaristia, per tutta la notte sino al mattino seguente). Infine, è previsto un momento di approfondimento sui cammini di formazione all’accoglienza adottiva proposti alle famiglie.

Condividi:

gb94xk - 0ts2sl - vg7oli - m2seso - b09t4k - yrkqu7 - 9csq7h - 1nz6xf