Il momento per fidarsi di Gesù.

Tutti noi, come Pietro dopo la pesca miracolosa, di fronte alla “Santità di Dio”, siamo costernati, ci sentiamo indegni.
Una reazione quasi necessaria, perché ci rendiamo conto di quanto sia grande e Misericordioso il Signore e di come noi, invece, poveri. Ma è sempre Lui che ci rassicura: “Non temere!”.
Non aver timore di ciò che vedi, perché è un mio dono, un regalo che devi soltanto accogliere e che farà di te un uomo che annuncia la Salvezza, testimonia che è possibile che Dio si serva anche della nostra debolezza per fare grandi cose.
Questa esperienza passa spesso attraverso un fallimento, le delusioni che sperimentiamo tante volte dalle cose o dalle persone in cui avevamo riposto tante speranze: pensavo che quella promozione sul lavoro mi avrebbe finalmente reso la vita felice, che accumulare tanti soldi mi avrebbe finalmente dato serenità…
E invece… ho trovato la mia rete “vuota”, come quella di Simone.
Arriva allora l’invito del Signore: è questo il momento di fidarsi di Gesù, perché “Sulla Sua parola” troveremo finalmente quella pienezza che rende la nostra vita meravigliosa.
don Antonio
Condividi:

gb94xk - 0ts2sl - vg7oli - m2seso - b09t4k - yrkqu7 - 9csq7h - 1nz6xf