… ma Dio tace

Si conclude il percorso di incontri pensati per le famiglie adottive o affidatarie e per chi desidera approfondire il senso cristiano dell’accoglienza che trae origine dall’essere e dal sentirci tutti figli adottivi dello stesso Padre.

Dopo diversi appuntamenti, introdotti da Don Pierpaolo Dal Corso, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Familiare della Diocesi di Venezia, il percorso sulla spiritualità dell’accoglienza si concluderà con la rappresentazione “ … MA DIO TACE. NEL MISTERO DELL’ABBANDONO SULLA VIA DELLA SALVEZZA”, interpretata dalle famiglie adottive che sarà proposta domenica 14 aprile 2019 alle ore 16 presso la Sala Teatro della Parrocchia S. Maria Goretti (vicolo della Pineta, Mestre).

La rappresentazione-contemplazione “… Ma Dio tace”, costituisce una riflessione su abbandono, speranza e adozione, ispirata al testo di Marco Griffini, presidente di Ai.Bi.: è una sorta di viaggio contemplativo che, partendo dalla morte di Gesù, abbandonato dal Padre sulla Croce, conduce fino alla Sua resurrezione. Le grida di Gesù crocifisso, i silenzi, la Sua morte, la scoperta della tomba vuota: quattro scene caratterizzate dai suoi protagonisti, Gesù in croce, il bambino abbandonato, lo Spirito Santo, la coppia sterile, la mamma che abbandona il figlio, un papà adottivo.

Lo spettacolo, mettendo al centro il mistero di un minore abbandonato, propone quindi una riflessione a chiunque riconosca che la salvezza si manifesta “nell’accoglienza, nella donazione di sé fino ad accogliere l’altro totalmente”, secondo l’insegnamento di Gesù: “Chi accoglie uno di questi bambini nel mio nome, accoglie me”.

Per informazioni è possibile rivolgersi ai coniugi Marialuisa e Massimo Cecchetti della Commissione diocesana Sposi e famiglia “Adozioni e affido”, chiamando al  numero 3471567101 o scrivendo a mcecchetti@inwind.it, oppure alla Segreteria della Pastorale degli Sposi e della Famiglia chiamando il n. 041-2702439 o scrivendo a sposiefamiglia@patriarcatovenezia.it.

Consulta il programma del “PERCORSO SULLA SPIRITUALITÀ DELL’ACCOGLIENZA: ADOZIONE E AFFIDO FAMILIARE”.

Condividi:

gb94xk - 0ts2sl - vg7oli - m2seso - b09t4k - yrkqu7 - 9csq7h - 1nz6xf