La Diocesi di Udine celebra la prima benedizione delle adozioni.

Il Rito per la Benedizione delle Adozioni sarà celebrato per la prima volta anche per le famiglie dell’Arcidiocesi di Udine domenica 24 febbraio 2019. La santa messa con la celebrazione del Rito, presieduta dall’Arcivescovo S.E. Mons. Bruno Mazzocato, verrà proposta nella Parrocchia di San Giovanni Bosco presso l’Istituto salesiano ‘Bearzi’ (via don Bosco, 2 – Udine).

L’invito per tale importante celebrazione è rivolto a tutte le famiglie adottive del Friuli Venezia Giulia, in particolare quelle della Diocesi di Udine, per condividere uno specifico momento, dedicato ai figli e ai genitori adottivi, in cui anche la liturgia del Rito consente di riconoscere e celebrare comunitariamente, davanti al Signore, l’accoglienza vissuta quale “nascita adottiva”, desiderosi di integrare con un autentico significato spirituale il profilo civile e anagrafico dell’adozione.

Don Davide Gani, direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale familiare ha commentato così l’appuntamento: “È un’iniziativa altissima che ci dice quanto di buono ci sia a livello cristiano sul nostro territorio. Coppie che, il più delle volte non potendo avere figli propri, si sono poste di fronte a Dio, chiedendo; Signore, cosa vuoi da me? Come vuoi che metta a frutto la mia vita familiare e di coppia? E la risposta l’hanno trovata nel Vangelo; ‘Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me’. Accogliendo un bambino, è Cristo che viene. Queste famiglie celebrano il dono di Gesù nella loro casa, Cristo che si fa prossimo a loro attraverso la presenza dei figli. Un incontro che non può che essere benedetto“.

L’appuntamento è organizzato dall’Ufficio diocesano per la pastorale della famiglia in collaborazione con alcune associazioni tra cui in particolare La Pietra Scartata e il movimento di famiglie Ai.Bi. Amici dei Bambini che da alcuni anni hanno intrapreso un cammino teso a riconoscere ed esprimere, con sempre più consapevolezza, l’identità e il carisma delle famiglie accoglienti, sollecitando la ricerca di tutte quelle esperienze ecclesiali che nella realtà adottiva sono capaci di cogliere una scelta in grado di esprimere una particolare fecondità dell’esperienza coniugale (Amoris Laetitia n. 82).

Per informazioni e adesioni è possibile contattare don Davide Gani: tel. 348 3279656.

Condividi:

gb94xk - 0ts2sl - vg7oli - m2seso - b09t4k - yrkqu7 - 9csq7h - 1nz6xf