Una semplice preghiera esprime le premure della Chiesa per i bambini abbandonati.

Nel corso delle celebrazioni eucaristiche di rito romano celebrate oggi, domenica 7 ottobre 2018 (XXVII domenica del tempo ordinario), in tutta Italia, le comunità cristiane hanno avuto l’opportunità di ascoltare la proclamazione di uno dei brani di vangelo molto cari alle famiglie adottive e affidatarie de La Pietra Scartata e del movimento Ai.Bi. Amici dei Bambini.

Si tratta infatti del brano dell’evangelista Marco (Mc 10,2-16) che raccoglie uno dei tratti di premura, attenzione e tenerezza di Gesù nei confronti dei bambini: «Gli presentavano dei bambini perché li toccasse, ma i discepoli li rimproverarono. Gesù, al vedere questo, s’indignò e disse loro: “Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite: a chi è come loro infatti appartiene il regno di Dio. In verità io vi dico: chi non accoglie il regno di Dio come lo accoglie un bambino, non entrerà in esso”. E, prendendoli tra le braccia, li benediceva, imponendo le mani su di loro».

Come di consuetudine anche per questa domenica proponiamo l’omelia di don Maurizio Chiodi e la riflessione di mons. Antonio Interguglielmi, a cui si aggiunge anche il commento preparato dai coniugi Maria ed Enrico Gallozzi del Gruppo Famiglie della regione Campania in occasione della preghiera del Santo Rosario dedicata ai bambini abbandonati di tutto il mondo e alle famiglie adottive e affidatarie, proposta delle famiglie della comunità La Pietra Scartata che per tale iniziativa si ritrovano il primo sabato di ogni mese coinvolgendo le proprie parrocchie, i gruppi e le comunità locali.

Non solo. Evidenziamo con particolare emozione la preghiera proposta dalla liturgia per tutti i fedeli, capace di esprimere il carisma e la vocazione di tante famiglie adottive e affidatarie; le tante comunità cristiane hanno così potuto insieme pregare il Signore con questa specifica intenzione: “preghiamo per i bambini in attesa di una famiglia, perché, dopo aver vissuto l’abbandono, possano trovare l’amore di una famiglia che, accogliendoli, risani le loro ferite“. Ritorna anche tramite una semplice e comunitaria preghiera, la sensibilità e la cura della Chiesa per l’infanzia abbandonata.

Una preghiera che, quotidianamente presente, viene mantenuta viva e vissuta nelle famiglie de La Pietra Scartata.

Condividi:

gb94xk - 0ts2sl - vg7oli - m2seso - b09t4k - yrkqu7 - 9csq7h - 1nz6xf